vetrinaperaziende-marijuana-light-milano-a-domicilio

Marijuana light a domicilio Milano

marijuana  legale e  naturale a Milano ora si può

Lo shop-on line direttamente dal produttore

Cerchi marijuana light a Milano o provincia?

Marijuana light Milano domicilio leggi come ottenere la spedizione gratuita

Qualche settimana fa, un nostro lettore, ci ha scritto per avere delle informazioni maggiori su un’azienda da noi recensita. Si trattava di Bellastoria, un produttore pugliese di marijuana light.

Nello specifico il lettore, ci scriveva che in un suo viaggio estivo, nella soleggiata terra di Puglia, in estate, aveva potuto apprezzare e conoscere il marchio Bellastoria che, ha le proprie origini e produzioni nel nord del Salento.

A proposito di questo, il nostro Giacomo (il lettore) ci chiedeva come fare per ritrovare anche a Milano della marijuana light di alta qualità Bellastoria.

Caro Giacomo, questo articolo è stato scritto proprio per te…e per tutti quelli che vogliono ricevere la marijuana light di Puglia direttamente a casa, a Milano.

Marijuana Light Milano a domicilio

Bellastoria, dicevamo, offre appunto la possibilità di scoprire (per quanti non la conoscono) o di replicare (per i suoi clienti) l’esperienza fatta in Puglia, stando comodamente seduti sul divano di casa. Il sito infatti permette di acquistare tutta la gamma dei prodotti a base di marijuana light, non ultimi le nuovissime novità appena sbocciate.

Non si tratta però del solito e-commerce. Bellasoria infatti è un produttore di marijuana light. I suoi articoli a base di cannabis legale infatti, hanno uno standard qualitativo molto alto. Raccolte e lavorate a mano, le cime ricchissime di resine, sono accuratamente imbustate e selezionate. Gli operatori prendono una per una le cime di cannabis e la controllano prima di ultimare la chiusura di ogni singolo sacchetto.

Ricevere Marijuana Light a Casa non solo a Milano

Come abbiamo detto, la scrupolosa attenzione riposta e la cura di ogni singolo gesto, fanno dei prodotti Bellastoria, un’apprezzatissima azienda di marijaua light. Capite bene che acquistare on line e ricevere direttamente a casa, dal produttore, è qualcosa di diverso. Potremmo dire quasi che non ha prezzo!…Infatti.

Bellastoria consegna gratis tutti i suoi prodotti, senza quantitativo minimo di spedizione. Avete capito bene, anche una sola bustina!…Anche a Milano chiaramente.

Oltre al metodo gratuito con Posta-1-Pro, inoltre, averete la possibilità di scegliere tra altri 2 metodi di spedizione express in 24 o 48 ore dalla spedizione e con firma alla ricezione. Nel caso sceglieste uno dei due metodi appena citati per ricevere la vostra marijuana light a Milano, ad esempio, paghereste solo un piccolo contributo spese. Inoltre, se acquisterete almeno 60€ di prodotti, Bellastoria vi regalerà la spedizione express con firma alla ricezione.

Ecco qui un piccolo riepilogo:

Acquisto marijuana light a Milano

  • Spedizione gratuita anche una sola bustina (posta 1 pro)

  • Spedizione Crono (con contributo spese)

  • Spedizione Express (con contributo spese)

  • acquisto da 60€ Spedizione Express gratuita

Offerte valide per tutta Italia, e per qualsiasi prodotto, non solo marijuana light.

Crediamo di aver risposto in maniera esaustiva alle richieste formulate da Giacomo e di tutti gli altri lettori che speriamo possano apprezzare.

 
 
 

vetrinaperaziende-marijuana-light-torino

Marijuana light a domicilio Torino

marijuana  legale e  naturale Torino a casa tua

Lo shop-on line direttamente dal produttore

Cerchi marijuana light a Torino o provincia?

Direttamente a casa tua la spedizione dei prodotti bellastoria

Bellastoria è il marchio pugliese che produce marijuana light, olio di cbd e molti altri prodotti a base di cannabis legale. La novità di cui parleremo in questo articolo, riguarda la possibilità di riceverla direttamente a Torino. Marijuana light direttamente a casa, senza costi di spedizione, attraverso il sito dei produttori pugliesi: Bellastoria.

Andiamo per ordine, dicendo che da due anni la realtà pugliese Bellastoria appunto, coltiva nel profondo sud del Salento i suoi prodotti che stanno riscuotendo grande successo.

Certificati ed apprezzati, le cime di marijuana light bellastoria sono raccolte e confezionate a mano. La qualità del prodotto è quindi garantita dagli operatori che controllano una per volte le cime, scartando quelle non idonee, ottenendo perciò un grado elevato di affidabilità.

Marijuana light a Torino

Dopo aver conquistato la regione, Bellastoria si prepara ad offrire i suoi prodotti a base di marijuana light anche fuori. Da più di un anno infatti, si moltiplicano le richieste da Lombardia, Piemonte, Liguria, Toscana. Il passaparola ha portato a far scoprire le cime di cannabis bellastoria, a stimatori “lontani” che ci chiedevano costantemente di avere una possibilità rapida per l’acquisto.

Finalmente on-line dal 2019 i primi prodotti Bellastoria ed ora, ecco anche la nuova collezione 2020 delle cime di marijuana light di Puglia, anche per gli amici di Torino e non solo.

Compare Marijuana light a Torino on line

Al giorno d’oggi, attraverso internet si moltiplicano le possibilità di conoscere, apprezzare, vendere. Anche Bellastoria ha voluto sfruttare questo canale fondamentale, partendo con una promozione importante. Semplice ed efficace come tutte le cose buone, Bellastoria spedisce a Torino (e non solo) gratuitamente i suoi prodotti, senza quantitativo minimo. Si, esattamente, anche una bustina!

Chiaramente, questo è solo l’inizio!!

Le modalità di spedizione sono diverse, se avete fretta di ricevere la vostra marijuana light o qualsiasi altro prodotto Bellastoria, potete scegliere tra due consegne express con firma alla consegna. In questo caso, è previsto un piccolo contributo spese.

Infine, se acquisterete almeno 60€ di prodotti, Bellastoria vi regalerà anche la consegna Express in 24 ore!

Che dire di più allora?

Bellastoria è una realtà che si sta facendo notare ed apprezzare nel mondo della cannabis legale, per i suoi articoli, certamente, ma anche per come sta riuscendo a conquistare e fidelizzare i propri clienti. Queste promozioni sono davvero interessanti e meritano di essere divulgate ed accolte con fiducia.

Noi abbiamo scelto di provare e siamo rimasti davvero soddisfatti di Bellastoria quando qualcuno ci ha chiesto un rivenditore di marijuana light a Torino. Il servizio è ottimo, il prodotto non si discute, la tempistica per la consegna, certamente è superiore alla mezz’ora…basta organizzarsi un po’ prima ed il gioco è fatto. In più…è GRATIS!…che volete di più?!

 

 
 
 

vetrinaperaziende-marijuana-light-gli-effetti-della-cannabis-legale

Marijuana light effetti della cannabis legale

EFFETTI DELLA CANAPA LEGALE QUALI SONO?

Tutti quanti ormai si pongono questa domanda, soprattutto tra quanti vorrebbero avvicinarsi al mondo della marijuana light

 

Molti potrebbero stupirsi nel trovare questo articolo su un sito che si occupa di aziende e prodotti. Cosa c’entrano la marijuana light effetti della cannabis legale su un sito che parla di prodotti ed aziende?

Non è esattamente così, infatti, esistono aziende che producono materassi (ad esempio) sfruttando le proprietà della canapa, altre che creano fragranze ambient rilassanti, proprio attraverso lo sfruttamento della marijuana light, tessuti per allestimenti ed arredi naturali, mattoni per edificare, fatti di fango e canapa. Insomma, pare proprio che la canapa light stia entrando di prepotenza nella nostra vita. Esistono perciò prodotti ed aziende. 

Una su tutte è certamente Bellastoria. Si tratta di una realtà pugliese coltivatrice di un eccellente marijuana light, da cui ricavano anche uno strepitoso olio di CBD e molti alti prodotti ancora. 100% naturale, la marijuana light di Bellastoria può essere acquistata direttamente dal produttore e senza spese di spedizione!

Ritornando al nostro articolo. In tanti quindi ci hanno scritto per saperne di più per conoscere quali sono gli effetti della Marijuana light,  della cannabis appunto sulla nostra salute.

Incominciamo cercando di racchiudere insieme un po’ di informazioni generali sulla pianta della canapa legale, così da fornire un quadro completo ai nostri lettori

STORIA DELLA CANNABIS

Non si può iniziare un argomento così vasto ed articolato, senza accennare alla storia di questa pianta. La pianta della Cannabis ha origini estremamente antiche. La pianta della Cannabis, anche nota come marijuana o ganja, se la si volesse datare, il suo anno si perderebbe nella notte dei tempi.

Alcuni studi affermano ad esempio che, sia stata proprio una pianta di marijuana, la prima coltivazione che l’uomo ha potuto/ saputo realizzare.

Non esiste in natura una pianta che ha le stesse caratteristiche, presenti nella canapa. Intendiamoci, gli effetti psicotropi,(come vedremo dopo) rappresentano esclusivamente una minima parte.

Dicevamo che si trovano elementi storici che attribuiscono la coltivazione della cannabis a circa 10 mila anni fa.

A conferma di questa tesi, alcuni reperti trovati in Romania e sull’isola di Taiwan che ne certificano la sua popolarità già da tempi davvero molto lontani.

I Cinesi ad esempio fumavano la marijuana, così come i greci la commercializzavano, addirittura le flotte delle navi Fenici (grandissimi navigatori) la usavano per realizzare le vele delle loro imbarcazioni.

MARIJUANA LIGHT E L’EUROPA

Si ritrovano notizie che fanno pensare all’utilizzo della marijuana in Europa, già 4/5 secoli prima di Cristo. Foglie e semi di canapa (tracce, in realtà), furono ritrovati nel cuore del continente Europeo, a Berlino esattamente, dentro un’urna, vecchia di almeno 2500 anni.

Pensando all’attuale situazione storica, relativa alla commercializzazione della marijuana (light); fa, quanto meno sorridere che, alla fine del 1500 una bolla papale, già vietasse la diffusione della canapa. Nonostante questo, la canapa, siu diffuse in maniera veloce, in tutta la popolazione.

In un’altra città europea: Parigi, fonti storiche, asseriscono che, se ne consumasse davvero parecchia. Scrittori e poeti infatti, cittadini dell’allora capitale francese erano sicuramente tra i più illustri consumatori di marijuana. Tra tutti, spiccano nomi importanti come: Baudelaire, Hugo, Dumas.

Un’altra notizia storica, che vale la pena ricordare, riguarda l’uso della canapa, come materia prima utile alla stampa. Le prime carte infatti, sono state realizzate con la canapa. Usata per centinaia di anni, e quindi per stampare, divulgare e diffondere testi come: La Bibbia, la Dichiarazione D’Indipendenza degli Stati Uniti. Va detto inoltre che la stampa su carta non di canapa, ha una durata nettamente inferiore (si parla di 120 anni), rispetto a testi, prodotti su carta di canapa che, possono arrivare a diverse centinaia di anni.

PIANTA DI CANNABIS VISTA DA FUORI COM’È FATTA?

Per quanti non hanno avuto la possibilità di vedere una pianta di marijuana, vogliamo dare delle informazioni anche dal punto di vista botanico. La pianta della canapa fa parte della famiglia delle Cannabaceae. Una famiglia davvero ristretta, visto che è costituita solo da due generi: l’Humulus (il luppolo) e la Cannabis.

E’ dalla cannabis che si possono ricavare (anche) delle sostanze allucinogene, come l’hashish e la marijuana. Come detto proprio nella parte relativa alla sua storia, la canapa è una delle fibre più celebri in tutto il mondo.

La Cannabis è una specie floristica a ciclo annuale, ha un’altezza che può arrivare fino ai due metri, ed alcuni esemplari addirittura possono raggiungere e sfiorare i cinque metri.

Le radici della cannabis si dicono di tipo fittonante (si tratta di un elemento principale di grandi dimensioni da cui dipartono diverse diramazioni più piccole). Il fusto della pianta di marijuana è fine ed eretto. Dal fusto ramificato della pianta di canapa passiamo quindi alle sue foglie, picciolate (il picciolo è quella parte che unisce l’estremità della foglia al ramo) costituite da un numero variabile ( tra 5 e 13) di tanti piccoli elementi con un bordo seghettato e dentato.

La pianta della canapa viene definita, inoltre, dioica perché gli organi riproduttivi maschili e femminili (detti: stami e pistilli), sono localizzati su arbusti di sesso diverso.

Le pannocchie racchiudono i fiori maschili (staminiferi) e si trovano in corrispondenza delle ascelle delle foglie. Ogni fiore è formato da cinque tepali, fusi alla base e cinque stami.
I pistilliferi sono invece la parte femminile. Sulla piante della canapa sono raggruppati alla base delle brattee in gruppi da cui hanno origine delle spighe molto corte. Una membrana a forma di calice che avvolge un ovario sormontato da due stili che rappresentano il prolungamento naturale dell’ovario e quindi da due stimmi che sono gli elementi della pianta coinvolti nell’impollinazione.
Soffermandoci un attimo proprio su questo processo riproduttivo della pianta di marijuana light: l’ impollinazione è di tipo anemofila, si compie cioè mediante l’ azione del vento. I fiori invece sbocciano nel corso dell’estate, mentre i frutti della pianta di canapa assomigliano a degli alcheni duri dalla forma ovale, fanno la loro comparsa durante la stagione autunnale. Al loro interno contengono un solo seme e la loro colorazione è un misto tra il marrone scuro, il verde oliva, ed il rossiccio.

VARIETÀ DI CANNABIS QUANTE SONO E QUALI VENGONO USATE ?

Cominciamo col dire che parlando di cannabis, esistono davvero delle ampie controversie su quante siano effettivamente le tipologie di questa pianta. Ci sono studiosi infatti che asseriscono esserci tre specie distinte, mentre per altri esiste, invece, un’unica specie con più varietà. Quest’ultima teoria sulla cannabis parte dal presupposto secondo il quale tutte le piante di marijuana possiedano uguali caratteristiche morfologiche, di sviluppo, chimiche.

La differenza sta nella zona in cui crescono, specificatamente nelle proprietà del terreno, nell’ altitudine, ed in molti altri fattori tipici appunto di una determinata zona, rispetto ad un’altra.

A prescindere comunque dalle discussioni in merito, vogliamo distinguere tre diverse specie:

  • Cannabis Indica: arriva da posti come l’India ed il Pakistan. Abituata quindi, a climi più secchi e aridi che ne contraddistinguono la morfologia. Bassa e tarchiata, infatti questa particolare varietà di marijuana ha delle foglie larghe e scure con dei fiori piccoli ed a grappolo.

  • Cannabis Ruderalis: tipica della Siberia e del Kazakistan, luoghi in cui le ore di luce sono molte poche e la fioritura non dipende, perciò, da esse. Sembra quasi un piccolo cespuglio che cresce, molto velocemente, in tutte le direzioni possibili, ma non raggiunge dimensioni elevate (al massimo 95 cm); le foglie quindi strette ed i fiori davvero molto, molto piccoli.

  • Cannabis Sativa: probabilmente la più conosciuta delle tre varietà, cresce in America in Africa ed Asia. Se non viene potata può tranquillamente arrivare fino a 4, 5 metri d’altezza.
    Frutto di un continuo adattamento alle condizioni atmosferiche di questi tre cdiversi continenti, in particolare al fattore umidità, la pianta appare, meno compatta ed il suo periodo di fioritura si può protrarre anche per quattordici settimane. Le foglie sono grandi ed allungate che ricordano le dita di una mano dal colore verde chiaro.

PRINCIPI ATTIVI DELLA CANNABIS

La Cannabis o canapa annovera tra i suoi componenti ben 80 cannabinoidi e tra questi vi sono il Cannabidiolo (CBD) e il Tetraidrocannabinolo (THC) che è, senza ombra di dubbio, quello maggiormente conosciuto e ricercato dagli amatori della Cannabis.

Noto anche come delta-9-tetraidrocannabinolo il THC , è concentrato nelle foglie e nel fiore della pianta; è proprio ad esso che sono associati gli innumerevoli effetti psicoattivi che hanno reso la canapa storicamente illegale e che tutt’ora la definiscono come pianta illegale in molti Paesi.
Allo stato grezzo però, la canapa, non contiene THC, ma bensì una sostanza non psicoattiva meglio nota come THCA (acido tetraidrocannabinolico) che, solo nel corso del processo di essiccazione si trasforma in THC. Il calore infatti, si comporta come un catalizzatore ed accelera tale mutamento.

Ma come agisce il tetraidrocannabinoloall’interno dell’organismo? Questa sostanza, si lega ai recettori delle cellule nervose determinando, così, il rilascio di dopamina (comunemente noto come ormone dell’euforia). In base alla concentrazione del cannabinoide, si possono avere effetti diversi che si manifestano entro trenta minuti dalla sua assunzione e possono durare anche più di due ore.

Gli effetti principali sono: una sensazione di euforia, prostrazione, l’aumento dell’appetito, percezioni uditive alterate, il rilassamento nonché il disorientamento nello spazio e nel tempo.
Oltre a questo però, diventa doveroso sottolineare come diversi studi hanno, dimostrato l’efficacia di questa sostanza in campo medico. Può, essere infatti utilizzata con successo per trattare patologie di natura diversa e lenire il dolore ad esse associato.

Andiamo ora a quantificare però il contenuto del THC nelle diverse tipologie di cannabis. Partiamo con la marijuana Sativa, dove il THC si attesta mediamente intorno all’1-2% (in condizioni ottimali può arrivare a toccare punte del 5%), nell’Indica può raggiungere picchi superiori al 25%, mentre nella Ruderalis si registrano percentuali molto basse.

Questi sono i valori naturali presenti nelle diverse tipologie di canapa. Nella marijuana light per definizione, diciamo pure per legge però, la percentuale di THC invece non deve superare lo 0,6%.

Il CBD, cannabinoide non psicoattivo della Cannabis, svolge due duplice funzioni differenti: combatte gli effetti indesiderati che lo stesso produce su battiti cardiaci, temperatura corporea e respirazione e prolunga l’azione analgesica del THC .

COSA INTEDIAMO PER MARIJUANA LIGHT?

Tutti ne parlano ma cosa è esattamente questa varietà di cannabis leggera, meglio nota come light? La marijuana light è prodotta delle infiorescenze femminili della Canapa Sativa. Vengono selezionate quelle che racchiudono concentrazioni minime di THC (sotto allo 0,2% e tollerata fino allo 0,6%) ed elevate di CBD. Si tratta, perciò di una sostanza non stupefacente, (come si può evincere da quanto fin’ora scritto) che a differenzia da quelle che presentano, invece, alti livelli di Tetraidrocannabinolo e sono, perciò, usate per scopi terapeutici, ameni e illegali.

Visivamente la marijuana light ha lo stesso ed identico aspetto della marijuana (illegale). Solo un’analisi chimica consente, quindi, di discernere la Canapa legale da quella non legale venduta irregolarmente.

La Cannabis light se viene fumata è a tutti gli effetti di legge un illecito! Mentre può essere impiegata in cucina per la preparazione di bevande e alimenti di vario tipo.

Il suo consumo con i vaporizzatori permetterebbe di contenere i rischi associati alla sua combustione.

Secondo la normativa vigente la Cannabis light può essere reperita su tutto il territorio nazionale ma non allo scopo di uso ricreativo. Il 2016 ha riportato in Italia la coltivazione della canapa.

Ci piace a questo punto anche citare che il fenomeno della coltivazione della canapa legale, ha avuto inizio in Svizzera, dove la marijuana legale viene venduta, al posto del tabacco, in confezioni analoghe a quelle che contengono le comuni sigarette.

EFFETTI INDOTTI DAL CONSUMO DI THC E CBD A CONFRONTO

Secondo alcuni studi non c’è correlazione tra gli effetti collaterali di paranoia ed ansia ed il CBD, contrariamente invece il THC li annovera tra i suoi tanti effetti collaterali.

I consumatori di THC accusano degli evidenti segni della psicosi che possono essere combattuti, proprio mediante il CBD che ha poteri antipsicotici.

Delle alte concentrazioni di THC in fine, possono favorire il sonno, mentre ciò non accade se si consumano prodotti con percentuali importanti di CBD perché quest’ultimo agisce in maniera contraria, stimolando la veglia.

NORMATIVA SULLA CANNABIS: NEL DETTAGLIO

Fino alla seconda guerra mondiale, in Italia si produceva davvero tantissima canapa, era la seconda nazione al mondo (dopo la russia). La realtà contadina legata al mondo della canapa è stata però completamente frantumata perchè si è verificato l’aumento illegale della coltivazione della marijuana legato al traffico di stupefacenti.

La ormai famosa Legge 242/2016 ha mutato radicalmente le cose e ha sancito, infatti, la liceità della coltivazione e della vendita di Cannabis con percentuali del principio attivo, THC, comprese tra lo 0,2 % e lo 0,6% come detto anche in precedenza.

La normativa vigente è tuttavia carente in alcune parti, presenta, infatti diversi vuoti in quanto, allo stato attuale, si rivolge principalmente agli agricoltori.

Sono stati, inoltre, stabiliti i possibili ambiti in cui applicare ed usare la canapa (articolo 2), ma la sua compravendita per uso personale è stata vietata.
Come accennato prima, Fumare Cannabis light costituisce reato ed è perseguibile con una sanzione amministrativa.

BENEFICI CANNABIS LIGHT

La canapa leggera può considerarsi tale, per legge, esclusivamente se:

  • Il valore del CBD in percentuale è al massimo del 4%

  • Il valore del THC ha una percentuale inferiore allo 0,2% (con una soglia di tolleranza fino allo 0,6%)

Abbiamo scritto qualche rigo fa, che la marijuana light si ricava dalla Cannabis Sativa che è stata nel tempo, oggetto, di svariati studi botanici e sperimentazioni al fine di ottenere un prodotto con effetti, praticamente, nulli sulla psiche.
La Cannabis Light si può dividere in due tipologie, diverse tra loro per il contenuto, rispettivamente, più basso e più alto di CBD.

La marijuana legale ad elevato tasso di Cannabidiolo produce degli effetti miorilassanti, antiepilettici, antinfiammatori e antiossidanti. Una sensazione di tranquillità frutto del tasso trascurabile di THC.
Secondo gli studi, il suo consumo non indurrebbe i tanto temuti effetti psicotropi, non causerebbe ebbrezza nè paranoia.

L’alto contenuto di CBD, renderebbe inoltre il prodotto un valido alleato contro l’emicrania, i dolori mestruali ed i fastidi a carico delle articolazioni. Le concentrazioni di THC basse invece, potrebbero favorire lo stato di veglia ed il soggetto rimarrebbe quindi vigile.

A quanto fin’ora detto, circa i benefici della marijuana light, va aggiunta una considerazione estremamente importante che riguarda i suoi aspetti positivi.

Gli esperti infatti, asseriscono che gli eventuali benefici andrebbero valutati in maniera diversa, secondo il rapporto esistente tra la sostanza e le caratteristiche dell’eventuale consumatore, ed inoltre in base alle modalità (qual’ora fosse possibile) della sua assunzione.
Tuttavia, essendo i cannabinoidi presenti si, nella pianta, ma, in forma non attiva, non potrebbero provocare alcun effetto sul sistema nervoso.

Gli studi parlano di effetti che, in linea generale, si palesano nell’arco di qualche minuto se il prodotto venisse fumato, mentre in caso di ingestione i tempi risultano essere molto più dilatati. I medesimi hanno, inoltre, una durata variabile: nel primo caso regrediscono entro quattro ore, nel secondo sono, invece, indispensabili fino a quattordici ore.

RISCHI E CONTROINDICAZIONI DELLA MARIJUANA LIGHT

In virtù della sua composizione, la Cannabis light non presenta particolari effetti collaterali. Non possono, però, essere trascurati i rischi associati alla sua combustione e tra questi si annoverano disturbi a carico dell’apparato cardiovascolare e respiratorio e neoplasie.
L’abuso di quantità elevate di CBD non è sicuramente consigliato alle donne in stato interessante perché pare possa ripercuotersi negativamente sulla placenta, inficiandone la funzionalità.
La Cannabis light associata al tabacco pare possa indurre nel soggetto una forma di dipendenza nota come tabagismo.

Nel caso di guida di veicoli infine, il Cannabidiolo (CBD) ha effetti trascurabili sulle capacità di guida, ma nella marijuana legale sono, comunque, presenti alcune tracce di THC che possono essere rilevate nel corso di un controllo; l’individuo può, perciò, risultare positivo al test ed essere dichiarato inabile alla guida.
L’assunzione di Cannabs light è, invece, da evitare in caso di disturbi cardiaci e/o respiratori.

CANNABIS ED ALLUCINOGENI

C’è ancora molta ignoranza sul mondo della marijuana light, tanto da attribuire effetti allucinogeni alla cannabis. Niente di più sbagliato, parliamo infatti di una pianta (la canapa) che non appartiene alla famiglia degli oppiacei e degli allucinogeni.

Questi infatti derivano dagli alcaloidi dell’oppio che sono, a loro volta, contenuti nella resina (oppio) che si estrae dal papavero sonnifero. La morfina, la codeina, gli alcaloidi semi-sintetici, come la nota eroina, e gli oppioidi (prodotti sintetici delle lavorazioni in laboratorio) sono questi i prodotti che sono di tipo allucinogeno.
Essendo (come abbiamo ripetutamente descritto) l’origine delle due sostanze , assolutamente diversa, nello stessa maniera sono diversi gli effetti provocati.

Le allucinazioni che offuscano la mente sono scatenate da droghe psichedeliche (LSD, funghi magici, ecc…). perché rilasciano i cosiddetti agenti serotoninergici, sostanze si legano ai recettori della serotonina (neurotrasmettitore che invia segnali al cervello) favorendo o inibendo, così, la trasmissione dei messaggi all’encefalo.

La Cannabis non ha tra i suoi componenti alcuna sostanza serotoninergica e non provoca, quindi alcuna allucinazione.

CONCLUSIONI

Come avete visto, ci possono essere molte ragioni che possono spingere un produttore ad utilizzare la pianta della canapa. Certamente son in molti, forse troppi quelli che collegano l’uso di questa pianta esclusivamente all’uso improprio, in tanti non sanno che può avere delle eccezionali proprietà naturali. Fortunatamente, si sta però diffondendo, grazie anche all’attenzione che in molti stanno riscoprendo nell’ambiente e nella natura, l’uso corretto della marijuana light. La nostra previsione in questo senso, legata alla casa è, assolutamente rosea e favorevole. Auspichiamo sempre più prodotti, idee, anche per la casa, che sappiano sfruttare con ingenio, innovazione e, magari partendo dal passato, la pianta della marijuana legale.

 

 
 
 
vetrinaperaziende-marijuana-light-lecce-on-line-comprare

Marijuana light lecce on line

marijuana  legale e  naturale di puglia ora anche on line

Lo shop-on line direttamente dal produttore

Cerchi marijuana light a Lecce o provincia?

Non solo in puglia la spedizione dei prodotti bellastoria

Prima di spiegarvi dove e come ordinare on-line e ricevere a Lecce (ma non solo) i prodotti a base di marijuana light del produttore Bellastoria
, pensiamo sia doveroso dare delle indicazioni sulla pianta della canapa.

La Canapa è una pianta annuale e dioica, ovvero esistono esemplari con fiori maschili ed altri con fiori femminili. In ambienti particolarmente ostili possono verificarsi casi d’ermafroditismo. Essa presenta una lunga radice a fittone e un fusto ruvido la cui altezza varia da 80 cm a 3 m.

In caso di crescita in masse fitte, le piante sviluppano pochi corti rami con gli internodi lontani, altrimenti esse presentano fitte ramificazioni, che in alcune varietà possono essere lunghe come lo stelo centrale.

Le foglie sono opposte, picciolate, palmate, e sono composte da foglioline lanceolate e seghettate. Inizialmente si sviluppano opposte poi, durante la fioritura, alternate. Sono composte dapprima di una fogliolina, poi di 3, 5, 7, fino a un massimo di 13, secondo la quantità di luce quotidiana.

I fiori femminili, portanti il seme, sono composti da un calice contenete un ovulo pendulo e da uno o due pistilli. E’ nel calice che si trova la più alta concentrazione di resina ed è lì che in caso di fertilizzazione comincia a formarsi il seme. I fiori maschili, di colore bianco – giallognolo, giunti a maturazione rilasciano il polline e la pianta maschio, giunta alla fine del suo ciclo, muore.

Fiori di canapa

La Canapa risulta essere una pianta di notevole variabilità morfologica e fisiologica, con forme precoci e tardive,diverse per l’aspetto delle foglie e dei semi. La pianta predilige i climi temperati e l’assenza di vento, temperature di poco superiori allo zero per la germinazione, di 20° C per la fioritura e di 13° C per la maturazione.

Si adatta a quasi tutti i terreni ma predilige quelli soffici, profondi e permeabili.

Vendita on line marijuana light Lecce e non solo

Il servizio di vendita e spedizione on line di bellastoria, permette di ordinare e ricevere a casa tutti i prodotti del marchio pugliese. Si tratta infatti di una eccezionale possibilità creata per offrire un prodotto di qualità, direttamente al cliente finale. Non importa se sei a Milano, Roma, Torino, Bologna, Lecce o Bari. Sul sito Bellastoriatrovi il prodotto che preferisci e la qualità migliore, con un servizio di consegna gratuito.

Esatto, hai capito bene, la spedizione della marijuana light, ma non solo, anche dell’olio di CBD e ditutti gli altri meravigliosi prodotti è gratuita in tutta Italia, senza minimo d’ordine.

Si tratta di una politica che bellastoria ha voluto attuare per far conoscere le sue cime ricche di resina, su tutto il territorio italiano.

Le consegne sono effettuate con servizio Posta-1-pro ed è gratuito. Chiaramente se desiderate ricevere  i vostri acquisti in tempi più veloci, bellastoria mette a disposizione due diversi servizi di spedizione celere, con un piccolo contributo spese e la firma alla ricezione della merce.

Sicurezza anche nella consegna, con bellastoria ora si può.

 
 
 
bellastoria-olio-cbd

Bellastoria Marijuana Light e olio di CBD

Olio di CBD in Vetrina, una Bellastoria di Marijuana Light

 

Ecco l’olio di CBD fatto dalla marijuana light

Per quanti si stiano chiedendo cosa fosse l’olio di CBD e che rapporto c’è tra questa sostanza e la marijuana light ecco la risposta. L’olio di CBD è una sostanza che viene estratta dalla marijuana light e che può essere un ottimo alleato nell’affrontare malattie come l’epilessia, i mal di testa, dolori muscolari e tanto altro ancora.

Da non confondere con l’olio di semi di canapa (integratore alimentare), L’olio di CBD viene ottenuto dall’intera pianta della marijuana light, racchiudendo quindi un’insieme di importanti sostanze che aiutano l’organismo come dicevamo prima.

Bellastoria è il marchio made in Puglia che produce un eccellente olio di CBD in due differenti percentuali: 5 e 11%. Potrete acquistarlo on line sul sito Bellastoria e scegliere tra due differenti confezioni (5 e 10 ml).

La consegna dei prodotti di Bellastria è sempre gratuita (in tutta Italia) e non necessita di un minimo d’ordine.

Bellastoria produce il suo olio di CBD dalle piante selezionate di marijuana light che coltiva direttamente, senza alcun uso di pesticidi, raccogliendo a mano ogni singola cima. Naturale al 100% l’olio di CBD di Bellastoria è anche certificato per garantire ulteriormente i propri clienti, non solo sulla qualità ma soprattutto sulla legalità della sostanza ottenuta dall’estrazione delle piante di marijuana light.

Il nostro consiglio è quello di provare i prodotti Bellastoria, nello specifico l’olio di CBD perchè può essere davvero una possibilità importante per migliorare la nostra salute e vivere in maniera migliore la vita di ogni giorno.

bellastoria

Marijuana light l’antica cultura contadina per coltivare marijuana legale

marijuana  legale e  naturale , in puglia la marijuana ligh

Una bella storia fatta di lavoro ed amore per la propria terra

Quando i saperi antichi si intrecciano con i tempi che cambiano può nascere qualcosa di veramente sorprendente e “da sballo”. Si fa presto ad usare questa parola se si parla di marijuana, tuttavia, è d’OBBLIGO specificare che stiamo considerando esclusivamente la marijuana legale o anche detta marijuana light, ossia quelle particolari produzioni di canapa che hanno un basso contenuto di thc, che è quello appunto consentito per legge.

Nell’ultima anno si sono moltiplicate le realtà che hanno iniziato a produrre e coltivare marijuana light ma, ad onor del vero, c’è da dire che molti sono stati anche gli imprenditori che non sono riusciti ad ottenere della marijuana legale, per diversi motivi legati alla coltivazione, ai trattamenti ecc.

Oggi vogliamo soffermarci su una società pugliese che è riuscita a creare un prodotto legale e di ottima qualità sfruttando il sapere contadino, antico, fatto di lavoro e di amore per la terra, la stagionalità con i tempi moderni e le richieste del mercato. La società agricola P.R.K. nasce nel giugno del 2018, crea quindi il marchio Bellastoria , una giovane proposta, nata appunto dall’impegno dei due soci fondatori che hanno voluto credere nella loro terra e nel sole della puglia per ritornare a dare vita ad un prodotto ( la canapa industriale) che tanta economia ha portato durante i primi anni del ‘900 nelle zone rurali dell’intero paese.

Tanta passione dicevamo e scrupolosità per una raccolta manuale della marijuana ligh sinonimo e garanzia d’eccellenza dell’azienda agricola che nasce a Carovigno (BR) circondata da alberate distese di ulivi centenari, avvolti da muretti a secco. Scommettere sulla coltivazione della canapa light per la P.R.K. non è stato certamente un’azzardo ma, anzi l’epilogo di un’attento studio del territorio, dei tempi che cambiano e soprattutto di un prodotto: la marijuana light, attuale ma con delle radici profonde, quasi nostalgiche. E’ importante sottolineare con quanto rigore viene svolta ogni tipo di attività legata al terreno ed alla gestione delle piante; nessun pesticida viene usato dai ragazzi di Bella Storia durante la coltura della loro marijuana legale, il loro lavoro certosino, giornaliero in campo prima e nel confezionamento dopo, è sicuramente apprezzato e li contraddistingue per l’altissima qualità della loro canapa light.

Scoprite la gamma di prodotti agricoli destinati all’uso tecnico e collezionistico, coltivati sotto il sole della Puglia, secondo le antiche tradizioni contadine, 100% Naturali, 100% Legali (nel rispetto della legge 242/2016.)